Benvenuto, Ospite
Nome e Cognome: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: Contributo di Paolo Angioy

Contributo di Paolo Angioy 16/10/2012 13:04 #4131

  • Paolo Angioy
  • Avatar di Paolo Angioy Autore della discussione
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 913
  • Karma: -4
  • Ringraziamenti ricevuti 28
E' ovviamente off topic, ma suggerisco che venga creata una nuova sezione ad hoc sempre all'argomento "modulare".

Grazie al prezioso supporto di Albertone Fonty, stiamo digitalizzando una dozzina di macchine italiane da dedicare al modulare con la formula "prestito dedicato" e non regalo, vista la possessività  di un collezionista compulsivo come me. Di seguito anche la sintesi dei possibili convogli (aspetto lòa supervisione del Voltan):

- Direttissimo Firenze Bologna (porrettana) anni 20, Gr677, bagagliaio e 6 carrozze 20000 verde vagone;
- Diretto primi anni '30 con Gr 675, bagagliaio 2 abz e 3 bz 1933;
-. "Treno azzurro" con E646, ABz, 3 Az Couplage CIWL, 2Bz e bagagliaio
- Espresso fine anni '70, con E646 prima serie, e carrozze UIC-X RIV (RR), bagagliaio, 5-6 Bz. 3 Az e WL o WR (la carrozza in livrea sperimentale azzurra ci va? Meglio grigio o rosso fegato?)
- Treno della Notte TA-RM anni '70, con D345, carro riscaldo. bagagliaio e carrozze (3 Bz e 1 Az derie 1959 grigie) e CIWL
. Teno navetta anni '90 con E424, tre carrozze e semipilota

Cericheremo le foto dopo averle scattate sul modulare......

. Merci linea Adriatica epIII, con Gr737 e 14-16 carri a 2 assi (o eventualmente treno armato marina, 9 elementi)
- Merci con E428 e diciotto carri botte a 2 assi diverse livree
- Merci espresso con E428 ii serie e 15 carri frigo diverse livree
- Merci epIV con E645 e 12 bisarche
- Tradotta Ls Spezia marittima-S.Stefano magra con Nohab "intermodale italia e 12 carri containe
- Treno Cantiere con V200 SERFER e 7-9 carri

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ultima Modifica: da Marco Gallo.

Contributo di Paolo Angioy 16/10/2012 14:20 #4133

  • Marco Gallo
  • Avatar di Marco Gallo
  • Offline
  • Socio fondatore
  • Socio fondatore
  • Messaggi: 5367
  • Karma: 6
  • Ringraziamenti ricevuti 397
Come vedi basta chiedere, categoria ad hoc creta e argomento spostato
Nulla impedira` al sole di sorgere ancora, nemmeno la notte piu buia, perche` dietro alla nera cortina della notte c’e` un’alba che ci aspetta

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ultima Modifica: da Marco Gallo.

Contributo di Paolo Angioy 16/10/2012 20:49 #4137

  • Luigi Voltan
  • Avatar di Luigi Voltan
  • Offline
  • Socio Nparty
  • Socio Nparty
  • Ultraitalianista FS 100%
  • Messaggi: 3277
  • Karma: 2
  • Ringraziamenti ricevuti 285

Paolo Angioy ha scritto: E' ovviamente off topic, ma suggerisco che venga creata una nuova sezione ad hoc sempre all'argomento "modulare".

Grazie al prezioso supporto di Albertone Fonty, stiamo digitalizzando una dozzina di macchine italiane da dedicare al modulare con la formula "prestito dedicato" e non regalo, vista la possessività  di un collezionista compulsivo come me. Di seguito anche la sintesi dei possibili convogli (aspetto lòa supervisione del Voltan):

- Direttissimo Firenze Bologna (porrettana) anni 20, Gr677, bagagliaio e 6 carrozze 20000 verde vagone;
- Diretto primi anni '30 con Gr 675, bagagliaio 2 abz e 3 bz 1933;
-. "Treno azzurro" con E646, ABz, 3 Az Couplage CIWL, 2Bz e bagagliaio
- Espresso fine anni '70, con E646 prima serie, e carrozze UIC-X RIV (RR), bagagliaio, 5-6 Bz. 3 Az e WL o WR (la carrozza in livrea sperimentale azzurra ci va? Meglio grigio o rosso fegato?)
- Treno della Notte TA-RM anni '70, con D345, carro riscaldo. bagagliaio e carrozze (3 Bz e 1 Az derie 1959 grigie) e CIWL
. Teno navetta anni '90 con E424, tre carrozze e semipilota

Cericheremo le foto dopo averle scattate sul modulare......

. Merci linea Adriatica epIII, con Gr737 e 14-16 carri a 2 assi (o eventualmente treno armato marina, 9 elementi)
- Merci con E428 e diciotto carri botte a 2 assi diverse livree
- Merci espresso con E428 ii serie e 15 carri frigo diverse livree
- Merci epIV con E645 e 12 bisarche
- Tradotta Ls Spezia marittima-S.Stefano magra con Nohab "intermodale italia e 12 carri containe
- Treno Cantiere con V200 SERFER e 7-9 carri



..e basta co 'sto Voltan, sempre tra i ma***i......... :lol: :lol:

Ora rovino tutto il teatrino...... :ohmy:

1 - Il Direttissimo della Porrettana, così com'è, è improbabile, non tanto per accostamento loco-carrozze (non 20000, ma miste 50100..."circa".....), che va bene, ma 6 miste tutte uguali difficilmente si saranno viste....se disponi di un paio almeno di centoporte verdi, cerca di movimentare la composizione.....

2 - Il Diretto primi anni '30 con Gr 675, bagagliaio 2 abz e 3 bz 1933, che suppongo essere le ACAR-Colli in castano-Isabella (se sbaglio correggimi), non va bene per niente: il bagagliaio-posta DUz passa, anche senza lo stemma delle "Regie Poste", ma il resto non ci cozza per niente, a parte il colore; le ABz 61.000 tipo 1933 dovrebbero essere ancora a 3 classi (ABCz) e le Bz 32.000 al tempo erano di 3^ classe (Cz). Senza contare la riga gialla sopra alla prima classe (dopo il 1958) ed i numeri arabi, che prima della guerra erano in caratteri romani.

3 - Nel Treno Azzurro devi agiungere una Ristorante WR vicino alle Pullman

4 - L'espresso fine anni '70 va rigorosamente in grigio ardesia (anche con la sperimentale azzurra dal 1978; il rosso fegato è arrivato dal 1982 e le 646 prototipo sono scomparse nel 1981 (divenute 645 100)

5 - il treno notte TA-RM richiede una D 341, non 345, poi passò alle D 445.

6 - Il navetta col 424 te lo lascio stare come sta..... :lol:

7 - Il merci adriatico con la 737 (sino al 1953) con carri NON marcati UIC

8 e 9 - I 2 merci con i 428 abbiano preferibilmente carri o tutti marcati "FS Italia" (o marcature delle Reti a 5 cifre pre-UIC) (anche se credo che le tue e428 non presentino i tratti da "epoca III^....) o tutti carri di varie Reti con marcatura UIC per coerenza temporale

10 - Il merci epoca IV è di epoca IV se usi bisarche non Lima; le Lima sono ancora marcate "FS Italia - Pay" e quindi sono in epoca III^

Le Nohab e le V200....potrebbero anche stare lì....... :side:
Non essere impulsivo e siedi sulla sponda. Prima o poi il cadavere passa.....urca se passa....
Nell'immodesto tentativo di imitare Dio, l'uomo costruì la E.444 (S.M. Luigi V°)
I lunghi singhiozzi dei violini d'autunno, feriscono il mio cuore con monotono languore....

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Contributo di Paolo Angioy 17/10/2012 00:06 #4140

  • Vittorio Tadini
  • Avatar di Vittorio Tadini
  • Offline
  • Socio fondatore
  • Socio fondatore
  • Messaggi: 642
  • Karma: 2
  • Ringraziamenti ricevuti 38
Scusate magari mi sbaglio, ma la gr 677 aveva un peso assiale da fare paura, che la limitava su gran parte delle linee della penisola. Sinceramente ho qualche dubbio che codesta macchina potesse percorrere la Porettana.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Contributo di Paolo Angioy 17/10/2012 00:27 #4141

  • Paolo Angioy
  • Avatar di Paolo Angioy Autore della discussione
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 913
  • Karma: -4
  • Ringraziamenti ricevuti 28
vero, ma sembra che sia stata usata solo lì.......

Treni:
1 - ci metterò un par di centoporte verdi al posto di altrettante 1921
2 - allora con la Gr677 DUI e 4-5 carrozze a 2 assi UTECA
3-4-5 va bene, digilitarizzeremo una 341 anzichè una 345

Merci, visto che le bisarche sono Lima, le mettiamo dietro un E428 al posto dei carri botte e dietro il E645 ci mettimo una dozzina abbondante di tramogge cereali cgigie epoca IV con vati marchi.....

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Contributo di Paolo Angioy 17/10/2012 01:34 #4142

  • Emanuele Temporin
  • Avatar di Emanuele Temporin
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 135
  • Karma: -1
  • Ringraziamenti ricevuti 3
a me la 677 risulta che fece servizio sulla ferrovia Leopolda, non sulla Porrettana :huh:

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Contributo di Paolo Angioy 17/10/2012 09:16 #4143

  • Marco Gallo
  • Avatar di Marco Gallo
  • Offline
  • Socio fondatore
  • Socio fondatore
  • Messaggi: 5367
  • Karma: 6
  • Ringraziamenti ricevuti 397
Sulla porretana, o transappeninica, ha girato di tutto quindi tutto è possibile ma gli unici due libri che ho sulla porretana mi riportano dell'uso delle gr.470 per il servizio merci e le 730 per i servizi passeggeri durante il maggior uso della linea con ben 70 treni al giorno (a momenti manco l'av oggi produce tanto traffico hehehehe). All'inizio dell'esercizio tra livorno e pracchia venivano usate anche delle locomotive in spinta che se non mi ricordo male provenivano dal deposito di firenze. Dal 1927 la linea passò al trifase e vi girarono 550, 431, 432 e 554. Nel 2011 andai anche in via tortona a Milano a vedere l'unica mostra fotografica sulla porrettana di cui io abbia mai sentito ma anche lì di documentazione storica di inizio secolo c'era ben poco e mi spiegarono che molto andò perso quando distrussero ponti, gallerie, stazioni , case cantoniere ecc ecc durante la seconda guerra per non far usare la ferrovia agli alleati.

Di più nin so!!
Nulla impedira` al sole di sorgere ancora, nemmeno la notte piu buia, perche` dietro alla nera cortina della notte c’e` un’alba che ci aspetta

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Contributo di Paolo Angioy 17/10/2012 11:46 #4144

  • Paolo Angioy
  • Avatar di Paolo Angioy Autore della discussione
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 913
  • Karma: -4
  • Ringraziamenti ricevuti 28
Su Wikipedia si legge questa ghiotta curiosità  sulla Porrettana:
"La Galleria dell'Appennino creava gravi disagi ai viaggiatori e ai macchinisti a causa del fumo asfissiante dei treni in salita che penetrava dappertutto. I pozzi di ventilazione e i ventilatori installati successivamente non risolsero il problema.

Si aggiungevano anche i problemi di frenatura ed un clima invernale spesso difficile. Malgrado le difficoltà , il traffico raggiunse presto livelli elevati. Durante la Prima guerra mondiale fu raggiunta la maggiore intensità  di traffico, con 70 treni nelle 24 ore. Si arrivò a predisporre delle squadre di macchinisti a cavallo appostati all'uscita delle principali gallerie, pronti a saltare sui treni che arrancavano salendo da Pistoia per rilevare i colleghi semi-asfissiati
".

Bisognerebbe chiedere ai nostri macchinisti se han mai fatto corsi professionali di equitazione :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Livorno sulla Porrettana è bizzarro quanto Ascoli in Germania o Novegro in Danimarca...... :) :whistle: :whistle: :whistle: Il deposito per la Porrettana era Firenze. Per le locomotive di spinta (tra cui una diecina di Gr675 e come ho letto da qualche parte la 677) Pistoia.

Più in generale su questo 3d mi sento di dire che sul NOSTRO modulare vorrei veder circolare composizioni BELLE e CREDIBILI, valorizzando il materiale disponibile ma senza esagerazioni filologiche per pochi iniziati. Questa è l'ottica di questi 12 treni per i quali proverò comunque a tener conto dei suggerimenti di Gigi. Altri convogli italiani seguranno in futuro, appena disponibili ulteriori decoder, penso a Rapidi con E444 e 656, treno ospedale, locali, merci raccoglitore, treno soccorso in doppia trazione, trdotte militari, eccetera

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Contributo di Paolo Angioy 17/10/2012 15:03 #4147

  • Luigi Voltan
  • Avatar di Luigi Voltan
  • Offline
  • Socio Nparty
  • Socio Nparty
  • Ultraitalianista FS 100%
  • Messaggi: 3277
  • Karma: 2
  • Ringraziamenti ricevuti 285
Addirittura la 677 001 (al tempo la loco FS con peso assiale più elevato in assoluto) fu radiata dalle FS già  nel 1927; le 100porte verdi a cassa metallica sarebbero del 1928, e bisognerebbe "far finta" che siano delle 100porte a cassa in legno.

le 675 cessarono il servizio nel 1935 per analoghi motivi, relegate alle sole linee Firenze-Roma, Orte-Foligno e Firenze-Pisa (quindi non Porrettana, come anche la 677) uniche linee al tempo ad ammetterne il carico elevato.

Quindi le carrozze a 2 assi, con questa loco proprio non ci stanno........

.....ma perchè continuate ad arrovellarvi con quei due cadaveri di macchine straniere?? :lol:
Le carrozze verdi stanno ancora decentemente con una E626 nera o grigio pietra; anche le 2 assi con la grigia vanno bene.... Male che vada una 460, che è durata sino alla fine degli anni '50; sarebbe più coerente.....
Non essere impulsivo e siedi sulla sponda. Prima o poi il cadavere passa.....urca se passa....
Nell'immodesto tentativo di imitare Dio, l'uomo costruì la E.444 (S.M. Luigi V°)
I lunghi singhiozzi dei violini d'autunno, feriscono il mio cuore con monotono languore....

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Contributo di Paolo Angioy 19/10/2012 14:59 #4178

  • Marco Ronchetti
  • Avatar di Marco Ronchetti
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 486
  • Ringraziamenti ricevuti 28
Perché? Forse perché di macchine a vapore italiane accessibili ce n'é proprio poche, e quelle due con le loro ruote grandi sono tra i modelli più affascinanti... Molto piຠbelle della piຠrealisticamente ambientabile 460.
Certo, se la 740 si trovasse in giro di buona fattura e a prezzo accessibile, chi mai cercherebbe una 677? E poi, visto che poi questi treni gireranno durante gli Expo sul modulare, vuoi mettere il fascino di una vaporiera per lo spettatore medio? Se anche trainasse delle UIC-X...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Contributo di Paolo Angioy 19/10/2012 15:22 #4180

  • Vittorio Tadini
  • Avatar di Vittorio Tadini
  • Offline
  • Socio fondatore
  • Socio fondatore
  • Messaggi: 642
  • Karma: 2
  • Ringraziamenti ricevuti 38
Mio padre mi raccontava che nei primi anni 70' le DB avevano mandato in Italia una BR03 semi carenata (quella di Arnold) alimentata a polvere di carbone, per fare prove di prestazione al traino di espressi di allora, in partenza da Milano Centrale si poteva vedere una composizione di vetture dell'epoca trainate dalla suddetta Locomotiva e una Loco elettrica di supporto in composizione.

Qualcuno ne sa di più?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Contributo di Paolo Angioy 19/10/2012 18:36 #4181

  • Luigi Voltan
  • Avatar di Luigi Voltan
  • Offline
  • Socio Nparty
  • Socio Nparty
  • Ultraitalianista FS 100%
  • Messaggi: 3277
  • Karma: 2
  • Ringraziamenti ricevuti 285

Marco Ronchetti ha scritto: Perché? Forse perché di macchine a vapore italiane accessibili ce n'é proprio poche, e quelle due con le loro ruote grandi sono tra i modelli più affascinanti... Molto piຠbelle della piຠrealisticamente ambientabile 460.
Certo, se la 740 si trovasse in giro di buona fattura e a prezzo accessibile, chi mai cercherebbe una 677? E poi, visto che poi questi treni gireranno durante gli Expo sul modulare, vuoi mettere il fascino di una vaporiera per lo spettatore medio? Se anche trainasse delle UIC-X...


...e allora a questo punto ha poco senso ricercare la veridicità  delle composizioni...o no? ;)
Non essere impulsivo e siedi sulla sponda. Prima o poi il cadavere passa.....urca se passa....
Nell'immodesto tentativo di imitare Dio, l'uomo costruì la E.444 (S.M. Luigi V°)
I lunghi singhiozzi dei violini d'autunno, feriscono il mio cuore con monotono languore....

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ultima Modifica: da Luigi Voltan.

Contributo di Paolo Angioy 19/10/2012 18:44 #4184

  • luca grossi
  • Avatar di luca grossi
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 162
  • Karma: -2
  • Ringraziamenti ricevuti 6

Vittorio Tadini ha scritto: Mio padre mi raccontava che nei primi anni 70' le DB avevano mandato in Italia una BR03 semi carenata (quella di Arnold) alimentata a polvere di carbone, per fare prove di prestazione al traino di espressi di allora, in partenza da Milano Centrale si poteva vedere una composizione di vetture dell'epoca trainate dalla suddetta Locomotiva e una Loco elettrica di supporto in composizione.

Qualcuno ne sa di più?


Scusa l'ignoranza:è la stessa già  prodotta da Rivarossi, o è un'altra cosa?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Contributo di Paolo Angioy 19/10/2012 19:37 #4187

  • Vittorio Tadini
  • Avatar di Vittorio Tadini
  • Offline
  • Socio fondatore
  • Socio fondatore
  • Messaggi: 642
  • Karma: 2
  • Ringraziamenti ricevuti 38
Scusate voi, :oops: mi pare sia proprio quella, ma dovrebbe essere una BR10 :whistle:

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Contributo di Paolo Angioy 19/10/2012 22:13 #4192

  • Alberto Fontana
  • Avatar di Alberto Fontana
  • Offline
  • Socio fondatore
  • Socio fondatore
  • Chiedi, Credi, Ricevi
  • Messaggi: 2822
  • Karma: 4
  • Ringraziamenti ricevuti 178
Non credo che sia la BR10, che se non ricordo male, sono state costruite solo 2 loko la 10 001–002 e non credo che siano arrivate ancora funzionanti nei anni 70.
Credo invece che sia la DB BR01 che tra l'altro ha fatto servizio anche con il riviera Napoli express.
Anche i treni vanno più veloci da quando hanno smesso di fumare.
Alberto Fontana
/\/\ S.C.M.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Contributo di Paolo Angioy 20/10/2012 09:06 #4203

  • luca grossi
  • Avatar di luca grossi
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 162
  • Karma: -2
  • Ringraziamenti ricevuti 6

alberto fontana ha scritto: Non credo che sia la BR10, che se non ricordo male, sono state costruite solo 2 loko la 10 001–002 e non credo che siano arrivate ancora funzionanti nei anni 70.
Credo invece che sia la DB BR01 che tra l'altro ha fatto servizio anche con il riviera Napoli express.


Una foto della vera locomotiva o del modello farebbe chiarezza: c'è qualcuno che possa condividerla?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Contributo di Paolo Angioy 20/10/2012 09:08 #4204

  • luca grossi
  • Avatar di luca grossi
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 162
  • Karma: -2
  • Ringraziamenti ricevuti 6

alberto fontana ha scritto: Non credo che sia la BR10, che se non ricordo male, sono state costruite solo 2 loko la 10 001–002 e non credo che siano arrivate ancora funzionanti nei anni 70.
Credo invece che sia la DB BR01 che tra l'altro ha fatto servizio anche con il riviera Napoli express.


C'è qualcuno che possa chiarire con una foto della locomotiva reale o del modello?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Contributo di Paolo Angioy 20/10/2012 10:27 #4207

  • Marco Ronchetti
  • Avatar di Marco Ronchetti
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 486
  • Ringraziamenti ricevuti 28

Luigi Voltan ha scritto:

Marco Ronchetti ha scritto: Perché? Forse perché di macchine a vapore italiane accessibili ce n'é proprio poche, e quelle due con le loro ruote grandi sono tra i modelli più affascinanti... Molto piຠbelle della piຠrealisticamente ambientabile 460.
Certo, se la 740 si trovasse in giro di buona fattura e a prezzo accessibile, chi mai cercherebbe una 677? E poi, visto che poi questi treni gireranno durante gli Expo sul modulare, vuoi mettere il fascino di una vaporiera per lo spettatore medio? Se anche trainasse delle UIC-X...


...e allora a questo punto ha poco senso ricercare la veridicità  delle composizioni...o no? ;)


Si Gigi. Apprezzò molto la ricerca della veridicità storica, penso vada perseguita e trovo preziosissimi i tuoi precisi interventi. Però se questo poi mi porta a non poter avere delle belle vaporiere sul plastico, sono disposto a fare eccezione. L'importante é sapere quel che faccio... Spesso la vita porta a qualche compromesso.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Contributo di Paolo Angioy 20/10/2012 10:44 #4208

  • Marco Ronchetti
  • Avatar di Marco Ronchetti
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 486
  • Ringraziamenti ricevuti 28

luca grossi ha scritto:

alberto fontana ha scritto: Non credo che sia la BR10, che se non ricordo male, sono state costruite solo 2 loko la 10 001–002 e non credo che siano arrivate ancora funzionanti nei anni 70.
Credo invece che sia la DB BR01 che tra l'altro ha fatto servizio anche con il riviera Napoli express.


C'è qualcuno che possa chiarire con una foto della locomotiva reale o del modello?


Vittorio menziona la BR03 semicarenata. Semicarenata no so, ma di carenata c'era la Br 03

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Contributo di Paolo Angioy 20/10/2012 10:47 #4209

  • Marco Ronchetti
  • Avatar di Marco Ronchetti
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 486
  • Ringraziamenti ricevuti 28
Scusate, il messaggio precedente è rimasto a metà  per un crash del forum (problema di memoria che da unpò a me capita spesso, non so a voi..)

luca grossi ha scritto:

alberto fontana ha scritto: Non credo che sia la BR10, che se non ricordo male, sono state costruite solo 2 loko la 10 001–002 e non credo che siano arrivate ancora funzionanti nei anni 70.
Credo invece che sia la DB BR01 che tra l'altro ha fatto servizio anche con il riviera Napoli express.


C'è qualcuno che possa chiarire con una foto della locomotiva reale o del modello?


Vittorio cita la Br03 semicarenata (non Br01 o Br10). Semicarenata c'era la Br 03-154



Le carenate erano della serie delle Br 03.10 come questa Borsig:



Altre foto si trovano qui:

www.marklinfan.com/f/topic.asp?TOPIC_ID=1320

Se siano arrivate in Italia non lo ho trovato, ma la testimonianza del papà  di Vittorio dimostrerebbe che ci furono. Se parla di semicarenata forse era proprio la 154?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ultima Modifica: da Marco Ronchetti.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
Tempo creazione pagina: 0.426 secondi

Supporta le attività della nostra associazione con una piccola donazione.



I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok